“La Regina della Pace”

 

Diana Basile

 

Una guarigione istantanea

Quando Dio interviene con potenza

Basile Diana, anni 43, nata a Piataci (Cosenza) il 25/10/40. Abitazione: Milano, Via Graziano Imperatore, 41. Scolarità: terzo anno Segretaria di Azienda. Professione: Impiegata Istituti Clinici di Perfezionamento Milano presso sede CTO (Centro Traumatologico) Via Bignami, 1. La Sig.a Basile è sposata ed è madre di 3 figli.
I primi sintomi della malattia si sono manifestati nel 1972: disgrafia mano destra, tremori attitudinali (impossibilità a scrivere e mangiare) e cecità completa dell'occhio destro (nevrite ottica retrobulbare).
Novembre 1972: ricovero a Gallarate presso il Centro della Sclerosi Multipla Diretto dal Prof. Cazzullo dove viene confermata la diagnosi di Sclerosi Multipla.
La malattia provoca una assenza dal
posto di lavoro per 18 mesi.
Visita Collegiale del Dr. Riva (Neurologo del CTO) e del Prof. Retta (Primario fisiatra del CTO) favorevoli alla sospensione di qualsiasi attività lavorativa per invalidità.
A seguito delle pressanti richieste della paziente per non essere completamente allontanata dall'attività lavorativa, la Sig.a Basile veniva reintegrata in servizio con mansioni ridotte (trasferimento dal reparto di Radiologia alla Segreteria Sanitaria). La paziente aveva difficoltà alla deambulazione e al raggiungimento del posto di lavoro (andatura a gambe divaricate, senza flessione del ginocchio destro). Praticamente impossibile era l'utilizzo della mano destra e dell'arto superiore destro
per qualsiasi lavoro. Utilizzava l'arto superiore destro solo in estensione, come appoggio e per tale ragione probabilmente non si era verificata ipotrofia della muscolatura dell'arto.
Una grave forma di incontinenza urinaria si era manifestata già dal 1972 (incontinenza totale) con dermatosi perineale.
La paziente era state precedentemente trattata, fino al 1976, con ACTH, Imuran e Decadron.
Dopo un viaggio a Lourdes nel 1976, pur persistendo l'amaurosi dell'occhio destro, si era verificato un miglioramento della situazione motoria. Tale miglioramento aveva indotto alla sospensione di ogni terapia fino all'Agosto del 1983.
Dopo l'estate del 1983 le condizioni generali della paziente erano
rapidamente peggiorate (incontinenza urinaria totale, perdita dell'equilibrio e del controllo motorio, tremori etc.)
Nel Gennaio 1984 le condizioni psico-fisiche della paziente erano ulteriormente scadute (grave crisi depressiva). Visita domiciliare del Dott. Caputo (Gallarate) che certificava l'avvenuto peggioramento e consigliava l'esecuzione di una eventuale terapia iperbarica (mai eseguita).
Un collega di lavoro della paziente, il Sig. Natalino Borghi (Infermiere Professionale del Day Hospital del CTO) invitava successivamente la Sig. Basile ad un pellegrinaggio a Medjugorje (Jugoslavia) organizzato da Don Giulio Giacometti della Parrocchia S. Nazaro di Milano.
La Sig.a Basile dichiara: «mi trovavo ai piedi degli scalini
, presso l'altare della chiesa di Medjugorje, il giorno 23 Maggio 1984. La Sig.a Novella Baratta di Bologna (Via Calzolerie, 1) mi ha aiutato a salire i gradini, prendendomi per il braccio. Quando mi sono trovata là non volevo più entrare nella sagrestia con i veggenti. Ricordo che un signore in lingua francese mi diceva di non muovermi da quel punto. In quel momento la porta è stata aperta e sono entrata nella sagrestia. Mi sono inginocchiata dietro la porta, poi sono entrati i veggenti in attesa dell'apparizione. Quando questi ragazzi si sono inginocchiati contemporancamente, come spinti da una forza, ho sentito un rumore forte. Poi non ricordo più nulla (né preghiera, né osservazione). Ricordo soltanto una gioia indescrivibile e di aver rivisto (come in un film) alcuni episodi della mia vita che avevo completamente dimenticato.
Alla fine dell'apparizione ho seguito i veggenti che si recavano verso l'altare principale della chiesa di Medjugorje. Improvvisamente camminavo dritta come tutti e mi sono inginocchiata normalmente, ma non me ne accorgevo.
La Sig.a Novella di Bologna mi è venuta incontro piangendo.
Il signore francese di circa 30 anni (forse era prete perché aveva il collare ecclesiatico) era emozionato e mi ha subito
abbracciata.
Il Sig. Stefano Fumagalli, consulente tessile del Tribunale di Milano (Ab. Via Zuretti, 12) che viaggiava sul mio stesso pullman, mi è venuto incontro dicendo «lei non è più la stessa persona; dentro di me chiedevo un segno ed ora lei esce di lì così cambiata».
Gli altri pellegrini che viaggiavano sullo stesso pullman della Sig.a Basile hanno subito capito che era accaduto qualcosa di molto evidente. Hanno subito abbracciato la Sig.a Basile ed erano visibilmente emozionati.
Rientrando in Hotel a Liubuskj in serata la Sig.a Basile notava di essere tornata perfettamente continente, mentre la dermatosi
perineale era scomparsa.
Normale è tornata la possibilità di vedere con l'occhio destro (cecità dal 1972). Il giorno dopo (24/5/84) la sig.a Basile, insieme all'infermiere sig. Natalino Borghi ha percorso a piedi il tragitto Liubuskj-Medjugorje (circa 10 km.) a piedi nudi, in segno di ringraziamento (nessuna lesione) e nello stesso giorno (Giovedì) è salita sulla montagnetta delle tre croci (luogo delle prime apparizioni).
La fisioterapista Sig.a Caia del Centro Maggiolina (Via Timavo-Milano) che seguiva il caso della Sig.a Basile, quando l'ha rivista al rientro dalla Jugoslavia ha pianto per la commozione.
La Sig.a Basile ha
detto: «Mentre questo accade, dentro nasce qualcosa che da la gioia... è difficile da spiegare con le parole. Se trovassi qualcuno con la mia stessa malattia di prima, piangerei perché è difficile comunicare che dentro bisogna essere veri, che non siamo fatti solo di carne, noi siamo di Dio, noi facciamo parte di Dio. E' difficile accettare noi stessi più della malattia. La sclerosi a placche mi ha colpito a 30 anni, nel fiore dell'età, con due bambini piccoli. Ero svuotata dentro.
Io direi a un altro con la stessa malattia: vai a Medjugorje. Io non avevo speranze ma
dicevo: se Dio vuole così, mi accetto così. Dio però deve pensare ai miei figli. Mi faceva soffrire il pensiero che altri dovevano fare le cose che dovevo fare io.
In casa mia ora tutti sono felici, i figli e anche il marito che era praticamente ateo. Però ha detto: dobbiamo andare là a ringraziare».
Oggi, giovedì 5 Luglio 1984, la Sig.a Diana Basile è stata visitata dagli Oculisti degli Istituti Clinici di Perfezionamento di Milano e l'esame del visus ha confermato una normalità visiva (10/10) a carico dell'occhio destro (precedentemente affetto da cecità), mentre la capacità visiva dell'occhio
sinistro sano è di 9/10.


Questa testimonianza è stata raccolta a Milano il 5.7.84 dai medici Dr. L. Frigerio, Dr. A. Maggioni, Dr. G. Pifarotti e Dr. D. Maggioni presso gli Istituti Clinici di Perfezionamento di Milano ed è contenuta - con ulteriori particolari -  nel   "Dossier Scientifico su Medjugorje"  a cura del

Dr. G. Mattalia

 

Una fase particolare della Storia

Vicini al trionfo di Maria

Ci attendono tempi difficili, ma aperti alla Luce

Riflettiamoci e pensiamoci seriamente:

ogni giorno che passa, ci avviciniamo sempre più alla manifestazione del primo segreto di Medjugorje.

Questa circostanza non è di poco conto.

Nessuno ne conosce la data, tranne i veggenti ovviamente, ma quello che è certo è che il tempo dei dieci segreti interesserà la nostra generazione. Scusate se è poco!

Anzi, è veramente importante nel nostro cammino, fermarsi e riflettere non tanto sui 10 segreti in sè, ma sul perchè dei 10 segreti dati dalla Madonna.

Non è cioè per vana curiosità.

Ma per capirne il senso, la portata e il significato che questi eventi rappresentano già oggi per ciascuno di noi.

Ed è importante capire che siamo vicini al loro svelamento.

A questa circostanza, infatti, nessuno sembra più seriamente farci caso, tranne il direttore di Radio Maria, Padre Livio.

Certo...quanto siamo vicini nessuno può dirlo, ma teniamo presente che Fra Petar Ljubicic (il frate francescano che avrà il compito di rivelarli pubblicamente attraverso Mjriana) oggi ha 61 anni. Difficilmente arriverà a 90 senza che li abbia già svelati. Dico ironicamente questo, per dire che non dovremo certo attendere le calende greche per questi avvenimenti. 

Tutto questo è sommamente importante.

Siamo vicini al tempo dei 10 segreti, cioè al tempo in cui il potere di Satana (per rivelazione della Madonna ai veggenti) subirà un ridimensionamento vertiginoso sul mondo intero. Questa sì che è una notizia!

Ed è una notizia di speranza, la notizia che il Trionfo del Cuore Immacolato di Maria è più vicino di quanto pensiamo.

Ma chi se ne importa dei vari Tg1 o Tg5! Noi abbiamo la notizia più clamorosa che possa essere mai data nel mondo: la Madonna trionferà!!!

Non vincerà, ma trionferà come ha detto a Suor Lucia di Fatima, vale a dire che sarà una vittoria schiacciante, limpida, completa e umiliante per il nemico delle anime nostre.

E mentre oggi stiamo a parlare e a infelicitarci la vita discutendo della bomba nucleare dell'Iran, del comunismo, dei matrimoni omossesuli, di terrorismo internazionale, di eutanasia e aborto, domani tutto questo svanirà come neve al sole.

E certamente questo passaggio non sarà indolore, per questo la Madonna da 26 anni continua a ripetere: "Pregate, Pregate, Pregate".  Ci aspettano tempi difficili, tempi di grande tribolazione e purificazione.

Non dobbiamo avere paura a sottolinearlo, ma siamo chiamati come cristiani a saper leggere i segni dei tempi.

A Rue du Bac nel 1830, la Madonna è apparsa a Santa Caterina Labourè e nello stesso anno scoppiarono i sanguinosi moti rivoluzionari parigini.

Nel 1846 apparve a La Salette e due anni più tardi scoppiarono in tutta Europa i famoso moti rivoluzionari del '48.

Poi fu la volta di Lourdes nel 1858 e solo un anno dopo Charles Darwin con la teoria dell'evoluzionismo spalancò definitavamente la porta al positivismo scientista. 

A Fatima nel 1917 la Madonna chiese di pregare per la Russia e nello stesso anno scoppiò in quel paese la rivoluzione e il comunismo potè sbocciare con tutti i suoi errori e orrori. 

Nel 1932 e nel 1933 poi la Madonna si manifestò (apparizioni riconosciute dall'autorità ecclesiastica) a Banneaux e a Beauraing mentre nello stesso periodo Hitler ascendeva al potere.

Senza citare Kibeho in Rwanda dove la Madonna apparve ad alcuni veggenti per 9 anni, e terminò le apparizioni solo qualche anno prima dello scoppio di uno dei più spaventosi genocidi etnici della storia simile solo a quello dei Balcani nella ex-Jugoslavia con lo scontro tra serbi e croati e giusto dove la Madonna continua ad apparire dal 1981.

E' tutto un caso? Sono tutti avvenimenti casuali? Cosa ci riserva il futuro? E' inutile che ci nascondiamo dietro un dito...il passato deve pure insegnarci qualcosa.

La Madonna se appare c'è un motivo e se invita in modo così accorato alla penitenza, una ragione profonda ci sarà e i 10 segreti costituiscono già oggi un ammonimento per tutti noi.

Un ammonimento serio a una seria vita di penitenza e di riparazione...in vista di un qualcosa che non sappiamo ma che segnerà il passaggio da un mondo di tenebre a un mondo di Luce.

Sì, siamo vicini al tempo dei 10 segreti che tradotto significa: cosa aspettiamo? Rimbocchiamoci le maniche e preghiamo seriamente con perseveranza e con tutto il nostro cuore a costo di qualsiasi sacrificio.

Amen 

         

  Di Pietro Giuseppe

 

      

Filmati e storie varie

                                Message to visionary Mirjana on May 2, 2015

 

"Dear children. Open your hearts and try to feel how much I love you and how much I desire for you to love my Son. I desire for you to come to know Him all the better, because it is impossible to know Him and not to love Him - because He is love.  I, my children, know you. I know your pain and suffering because I lived through them. I laugh with you in your joy and I cry with you in your pain. I will never leave you. I will always speak to you with motherly tenderness. And I, as a mother, need your open hearts to spread the love of my Son with wisdom and simplicity. I need you to be open and sensitive to the good and mercy. I need you to be united with my Son, because I desire for you to be happy and to help me to bring happiness to all of my children. My apostles, I need you to show everyone the truth of God, so that my heart, which suffered and today suffers so much pain, can win in love. Pray for the holiness of your shepherds, so that in the name of my Son they could work miracles, because holiness works miracles. Thank you."

 

 worldtv.com/telemedjugorje/

Webcam

Chiesa S. GIACOMO

A Medjugorje

Cliccare 

 

VISIONE DI MIRJANA 2 Maggio 2015 ,

QUI ,

CLICCA QUI ,

 Home Page

 

I messaggi

 

 I Veggenti

 

 Richieste Preghiere

 

 Filmati

 

 Notizie

 

 Preghiere

 

 Links / Attualità

 

 Medaglia Miracolosa

 

 Foto

 

 Fatima

 

 Il Santo Rosario

 

 N.S. di Lourdes